Pasqua in Armenia - | Silk Road Armenia

Pasqua in Armenia

0
6 giorni
Su richiesta
6 giorni
Su richiesta
* Please select all required fields to proceed to the next step.

Proceed Booking

Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

1419


Why Book With Us?

  • No-hassle best price guarantee
  • Customer care available 24/7
  • Hand-picked Tours & Activities


Get a Question?

Do not hesitage to give us a call. We are an expert team and we are happy to talk to you.

+37411 541333

[email protected]

Dettagli del tour

Luogo di arrivo e partenza

Aeroporto Internazionale Zvartnots

La quota de; tour include

  • Sistemazione in doppia base negli alberghi 5 notti in Yerevan e regioni
  • Guida parlante italiano
  • Tutti i trasferimenti; 2 pax – Sedan, 4- Minvan 7-8 sede, 6-10+1 pax – Mercedes sprinter 17 seats, 15-20+1 pax – medio pulman 25-30 sede, 25-30+1 pax – grande pulman 40-50 sede
  • Tutte le escursioni e ingressi ai monumenti come indicato nel programma
  • Una bottiglia di acqua al giorno per persona
  • Pasti come da programma (mezza pensione
  • Degustazione del vino e brendy
  • Partecipazione alla preparazione del Lavash, Arishta e Gata
  • 4x4 macchine
  • Mappa
  • 1 FOC comincia da 10+1 pax

La tua quota esclude

  • Assicurazione di viaggio
  • Bevande alcoliche
  • Biglietti aerei
  • Pasti non menzionati
  • Visite fuori programma
Itinerario

Giorno 1Volo

Partenza per Armenia.

Giorno 2Yerevan (passaggio per la città)

Giovedì Santo
Con la denominazione di giovedì santo nella quasi totalità delle confessioni cristiane si indica il giovedì precedente la Domenica di Pasqua.
Colazione. Dopo un breve riposo comincia l’ecscursione nella città di Yerevan. La città di Yerevan fu fondata dal re Argishti nel 782 a.C. Visita all’Istituto dei Monoscritti antichi – Matenadaran. Proseguimento con la visita del Museo e il Memoriale delle vittime del Genocidio. In seguito visita alla chiesa di San Gregorio Illuminatore per partecipare alla liturgia del Giovedì Santo ed alla cerimonia impressionante di lavanda dei piedi, che si svolge in ricordo del gesto fatto da Gesù durante l’Ultima Cena. Fine della giornata passerete visitando Caskad con una bellissima vista della città di Yerevan. Cena di saluto nel ristorante tradizionale, dove potate anche assaggiare il pane “Bagharj” , secondo tradizione esso deve essere preparato il Giovedì Santo. Pernotamento a Yerevan (C/-/C)

Giorno 3Yerevan – Khor Virap - Noravank–Yerevan

Veredì Santo
Il Venerdì santo è il venerdì che precede la Pasqua cristiana. In questo giorno i cristiani commemorano la passione e la crocifissione di Gesù Cristo. Questa ricorrenza viene osservata con speciali pratiche e riti dai fedeli di molte confessioni cristiane.
Colazione. Giornata intera di escursione nel sud dell’Armenia e quindi partenza per la regione di Ararat per visitare il Monastero di Khor Virap, famoso luogo di pellegrinaggio, visitato anche da Papa Giovanni Paolo II. Il Monastero sorge sul luogo di prigionia di San Gregorio l’Illuminatore a cui si deve la conversione dell’Armenia. Khor Virap significa “fosso profondo” dove fu anche incarcerato San Gregorio; dal Monastero arroccato sul colle si gode una splendida vista del biblico Monte Ararat. Partenza per la regione di Vayots Dzor ed attraversando un canyon di 8 km. di lunghezza si va a visitare il meraviglioso complesso monastico di Novarank (12esimo/ 13esimo secolo) posto in una spettacolare posizione sull’orlo di un precipizio. Rientro aYerevan. Visita alla chiesta di St. Zoravor. Qui potrete partecipare alla celebrazione di tutta la liturgia del Venerdì Santo. Pernottamneto a Yerevan. (C/-/-)

Giorno 4Yerevan – Sevan – Garni – Geghard - Yerevan

Sabato Santo
Il sabato santo è il giorno liturgico in cui il culto cristiano celebra il Signore Gesù Cristo nel mistero della sua discesa agli inferi.
Colazione. Partenza verso il lago Sevan, uno dei grandi laghi del mondo. Qui noi possiamo godere li splendido panorama del lago. Dopo noi visitiamo la peninsula di Sevan, dove visitiamo due monasteri del X secolo. Visita a Garni, centro di cultura ellenistica e romana ed antica residenza dei reali armeni della Dinastia Arshakuni; si visiteranno il Tempio dedicato al Dio Sole, i resti della muraglia del terzo secolo a.C. e le Terme Romane. Proseguimento per il Monastero di Geghard (Patrimonio Mondiale Unesco) chiamato con il nome della lancia che trafisse il corpo di Cristo, ubicato in un profondo canyon molto spettacolare: per metà costruito dentro la roccia, risale, secondo la tradizione, al quarto secolo. Nel Sabato Santo le chiese di Armenia si riempiono di fedeli per il Vespro. Partecipazione alla annuale Veglia. Durante la veglia si benedice il fuoco, si accende il cero pasquale simbolo della luce di cristo. La veglia pasquale dura tutta la notte. Il fuoco come simbolo fondamentale nella liturgia cristiana è la somma espressione del trionfo della luce sulle tenebre, del calore sul freddo e della vita sulla morte. Visita a una famiglia locale dove avrete l’opportunità di conoscere la preparazione del lavash. Il lavash è un pane armeno, molto sottile e si mantiene per molto tempo. Qui avrete l’occasione di vedere come gli armeni fanno colorare le uova di Pasqua, ed anche voi potrete partecipare e far decorare le uova. L’uova rappresenta simbolicamente una vita che nasce, la resurrezione di Cristo che inizia una nuova vita aprendola anche agli uomini. Cena di Pasqua con tradizioni armeni. Pernottamento a Yerevan. (C/-/C).

Giorno 5Yerevan – Zvartnots – Ejmiatsin - Yerevan

Domenica di Resurrezione
La Pasqua è la principale solennità del cristianesimo. Essa celebra la risurrezione di Gesù, avvenuta, secondo le confessioni cristiane, nel terzo giorno dalla sua morte in croce, come narrato nei Vangeli.
Colazione. Partenza per Echmiadzin. Entrando la città di Echmiadzin si vede un’atica chiesa del VII secolo di Santa Hripsime. Quale è conosciuta per la sua raffinata architettura nello stile classico armeno. Poi andando avanti visiterete la Cattedrale di Echmiadzin, un posto davvero spirituale che mostra la particolarità della Chiesa Armena. Nel corso la vostra guida raconterà la storia come l’Armenia ha adottato per prima il Cristianesimo come religione ufficiale. Oggi Echmiadzin è la Santa Sede del Catholicos, il cuore spirituale della Chiesa Apostolica Armena. Passerete la Pasqua nella cattedrale più importante della chiesa armena con il pane liturgico offerto alla fine della liturgia. Pranzo alla casa locale, dove con padrone della casa potete preparare un altro dolce tipico per la tavola di Pasqua “Gata”. Visita alle rovine della Cattedrale di Zvartnots (sorse nel VII secolo). Ritorno a Yerevan. Visita al famoso mercato a cielo aperto delle arti contemporanee “Vernissage”. Pernottamento a Yerevan. (C/P/-).

Giorno 6Partenza

Mappa

Foto